Esami e sesso, processo al prof. Rossitto: tutto da rifare

La quarta sezione del Tribunale presieduta da Michele Fichera ha accolto l'eccezione di nullità presentata dai legali di Rossitto per un difetto di notifica nella fase della chiusura dell'indagine e nella fissazione dell'udienza preliminare

Da rifare a Catania il processo a carico di Elio Rossitto, docente universiatrio di Economia politica accusato di aver chiesto alle studentessa prestazioni sessuale per promuoverle agli esami della sua materia.

La quarta sezione del Tribunale presieduta da Michele Fichera ha accolto l'eccezione di nullità presentata dai legali di Rossitto per un difetto di notifica nella fase della chiusura dell'indagine e nella fissazione dell'udienza preliminare.

I giudici hanno pertanto rimesso gli atti all'ufficio del publico ministero Lina Trovato che adesso dovrà nuovamente ripartire dalla chiusura dell'indagine.

Disposto lo stralcio della posizione dell'altro imputato Francesco Pergola Pergola, dipendente amministrativo dell'Università. Rossitto venne rinviato a giudizio per tentata concussione e tentata violenza sessuale ai danni di quattro studentesse che lo avevano denunciato, nell'ottobre 2009.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento