menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfreccia in via Etnea ubriaco, spinge e insulta gli agenti: arrestato

Il pm di turno ha disposto la sottoposizione agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa del giudizio per direttissima

La polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato catanese Rosario Daniele Santonocito (classe ’82) per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché indagato in stato di libertà per guida in stato di ebrezza alcolica. Nello specifico, la scorsa notte, personale delle Volanti, intorno alle ore 23:30, mentre si trovava incolonnato dietro le altre autovetture nella centralissima via Etnea all’incrocio con via San Nicolò in attesa del semaforo, veniva attirata dall’arrivo sulla corsia preferenziale della stessa via, a velocità sostenuta, di un’autovettura che, incurante del semaforo rosso, continuava la folle corsa rischiando di travolgere una giovane coppia che era in procinto di attraversare l’incrocio spingendo un passeggino.

Per questo motivo gli agenti hanno iniziato l’inseguimento del veicolo che riuscivano a fermare nella parte alta della stessa via Etnea. Il conducente, identificato in Santonocito, in palese stato di ebrezza alcolica, nello scendere dall’autovettura, ha anche spintonato i poliziotti e, in presenza di numerose persone, li ha insultati urlando ad alta voce. Visto l'atteggiamento non collaborativo, al fine di contenerne l’aggressività e per evitare che potesse recare danni a sé o ad altri, l'uomo è stato ammanettato ed introdotto con non poche difficoltà all’interno della volante, per la forte resistenza opposta e, quindi, accompagnato in Questura per gli adempimenti di rito.

Santonocito, anche durante la permanenza in Questura, ha continuato ad inveire nei confronti dei poliziotti con minacce gravi. Sono poi arrivati gli agenti della polizia stradale che hanno sottoposto l'uomo all’esame dell’alcoltest con esito positivo. Per queste ragioni, il predetto veniva tratto in arresto per i reati di resistenza a pubblico ufficiale. e denunciato in stato di libertà per il reato di guida in stato di ebrezza. Il pm di turno ha disposto la sottoposizione agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa del giudizio per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento