Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Sfregiati i fiori di Andrea Capuano, sei anni fa perse la vita a causa della cera

Scomparsa anche la foto del giovane lasciata dalla nonna, in segno di ricordo, nel luogo del decesso. A denunciare il gesto è il fratello, Damiano Capuano

Scomparsa improvvisamente la foto in memoria di Andrea Capuano, il giovane morto sei anni fa dopo essere scivolato in via Etnea a causa della cera mentre era alla guida della sua moto. A denunciarlo pubblicamente il fratello, Damiano Cataldo.

"Questo è il luogo in cui Andrea ha perso la vita sei anni fa - scrive Damiano- Ogni anno mia nonna durante la "festa" va a sistemare un cuscino di fiori sul palo all'altezza di via Etnea nella quale è avvenuto l'impatto (altezza orto botanico). Quest'anno mia nonna ha voluto "osare": ha osato un cuscino a forma di cuore, una foto di Andrea ed una scritta che diceva semplicemente di "abolire i ceri in quanto Andrea Capuano è una vittima della cera, dunque un martire di una festa molto pagana". Questo è il risultato dopo solo 5 ore. Non hanno risparmiato la scritta. Non hanno risparmiato la foto di un ragazzo morto. E non hanno rispettato nemmeno un semplice cuscino di fiori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfregiati i fiori di Andrea Capuano, sei anni fa perse la vita a causa della cera

CataniaToday è in caricamento