rotate-mobile
Cronaca Paternò

Si allenavano in palestra nonostante la zona rossa, sanzionati e chiusa l'attività

Si tratta di cinque ragazzi: sono stati sorpresi dai finanziari insospettiti dal via vai frequente nella zona della struttura sportiva

Una palestra chiusa a Paternò e cinque persone sanzionate. E' questo il risultato di un controllo dei finanzieri insospettiti da uno strano via vai da una struttura sportiva nonostante le disposizioni anti contagio. Il titolare aveva consentito, infrangendo i divieti, l’accesso ai propri iscritti.  Le fiamme gialle intervenute sul posto hanno accertato che gli allenamenti in corso erano svolti a livello amatoriale e non finalizzati alla partecipazione dei presenti ad una gara “di interesse nazionale” organizzata da un ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni. Infatti solo in quel caso sono consentiti gli allenamenti. Il titlare ci ha "provato" dicendo ai finanzieri che i suoi clienti si stavano preparando per un imprecisato evento di cui non ha saputo fornire dettagli. Al momento del controllo, infatti, i frequentatori della palestra, oltre ad essere sprovvisti della prevista tessera di idoneità agonistica e della relativa certificazione sanitaria, non risultavano essere iscritti ad alcuna competizione sportiva.

Così il responsabile della palestra è stato segnalato al prefetto di Catania per la sospensione dell’attività da 5 a 30 giorni e i clienti sono stati multati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si allenavano in palestra nonostante la zona rossa, sanzionati e chiusa l'attività

CataniaToday è in caricamento