menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrati quasi un milione e mezzo di euro alla Sicilrottami srl

Sequestrati 11 conti correnti, titoli azionari, obbligazionari, fondi di investimento, quote societarie e beni mobili e immobili per un valore di oltre 1 milione e 400 mila euro

La guardia di finanza di Catania ha eseguito un decreto di sequestro preventivo per oltre 1 milione e 400 mila euro, emesso dal Gip del tribunale etneo nei confronti della “Sicilrottami Srl”, società catanese che si occupa di “recupero per il riciclaggio di cascami e rottami metallici”, i cui responsabili sono Silvio e Agatino Di Benedetto.

Per evadere le imposte, avrebbero creato dei falsi documenti contabili passivi, “autoproducendo” fatture d’acquisto, così da ridurre drasticamente gli utili finali della società. Questo escamotage, reiterato dal 2012 al 2016, è stato realizzato con l’inserimento in contabilità di fatture per operazioni inesistenti pari a oltre 5 milioni di euro, a fronte delle quali il profitto realizzato, pari alle imposte evase, è stato di oltre 1,4 milioni di euro.

Le indagini hanno tratto origine da una verifica fiscale eseguita dai finanzieri della compagnia di Riposto nei confronti di un’impresa fornitrice di metalli ferrosi alla Sicilrottami. Il giudice per le indagini preliminari ha disposto il sequestro preventivo di denaro depositato su 11 conti correnti bancari, titoli azionari, obbligazionari, fondi di investimento, quote societarie e beni mobili e immobili registrati, per un valore di oltre 1 milione e 400 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Sostituzione infissi: come ottenere lo sconto in fattura

social

L'Amt dona a dipendenti e abbonati circa 1000 borracce "green"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento