menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza e obblighi vaccinali: nuove sinergie fra dipartimento di prevenzione e scuole

Si è svolto nel pomeriggio di ieri, presso la sede del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catania, un incontro con i dirigenti degli Istituti scolastici del territorio, sugli adempimenti e le responsabilità, previsti dalle norme vigenti, relativi alla sicurezza sui luoghi di lavoro e agli obblighi vaccinali

Adempimenti e responsabilità, previsti dalle norme vigenti, su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e obblighi vaccinali, sono stati i temi al centro dell’incontro svoltosi ieri pomeriggio, presso la sede del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catania, tra i responsabili delle Unità Operative competenti nelle citate materie e i dirigenti degli Istituti della Rete “Obiettivo Sicurezza”, che riunisce diverse scuole dell’hinterland catanese. «Abbiamo voluto dedicare, per la prima volta, un incontro specifico con le Istituzioni scolastiche - afferma l’ing. Antonio Leonardi, direttore del Dipartimento di Prevenzione - rispondendo ai diversi quesiti che i dirigenti scolastici ci hanno posto su vari temi: in particolare sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e sull’obbligo vaccinale. Anche questo è un modo di fare prevenzione, in linea con la mission del Dipartimento di Prevenzione, orientata a garantire la tutela della salute collettiva perseguendo obiettivi di prevenzione volti al miglioramento della qualità della vita». All’incontro, come anticipato, hanno partecipato i dirigenti scolastici delle scuole della Rete “Obiettivo Sicurezza”, coordinati dalla prof.ssa Loredana Lorena, dirigente scolastico del I Circolo Didattico “Sante Giuffrida” di Adrano. Presenti, per il Dipartimento di Prevenzione, insieme all’ing. Leonardi, il dr. Mario Cuccia, direttore del Servizio di Epidemiologia; il dr. Santo De Luca, responsabile dell’U.O. Controllo e Vigilanza-SPRESAL; l’ing. Salvatore Benedetto, responsabile dell’U.O. Controllo e Combustione-SIA; la dr.ssa Stefania Gulino, dirigente medico dello SPRESAL. Nell’occasione è stata, inoltre, rinnovata la Campagna di diffusione del “Quaderno Operativo per la formazione dei docenti-formatori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”, un’iniziativa, proposta dal Dipartimento di Prevenzione, per il tramite dell’Area Tutela della Salute e Sicurezza nei luoghi di Lavoro, sulla diffusione dell’utilizzo del “Quaderno Operativo”, un manuale didattico interattivo, ideato dagli ingegneri Elisa Gerbino e Valeria Vecchio, destinato ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado per la progettazione di percorsi didattici in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. «Un plauso all’iniziativa - afferma la prof.ssa Lorena - dal momento che l’ingegnere Leonardi, promuovendo questo incontro-dibattito con i dirigenti scolastici su temi complessi, quali la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, con particolare riferimento alla sorveglianza sanitaria, e la questione dell’obbligo vaccinale, ha intercettato l’esigenza proveniente dal mondo scolastico di avviare un proficuo rapporto di collaborazione interistituzionale finalizzato all’ottimizzazione dei servizi scolastici e alla promozione della logica della sicurezza». Nel corso dell’incontro è stato ribadito il ruolo centrale delle scuole quale luogo privilegiato per la diffusione della cultura della sicurezza, da considerare come un patrimonio di tutti i cittadini in quanto applicabile trasversalmente a tutti gli ambiti di vita e di lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Alimentazione

Aglio: tipologie, proprietà e benefici

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento