Sicurezza in città, nuovo assetto a Catania per le forze dell'ordine

Previsti interventi a San Cristoforo, Librino ed altri presidi di polizia e carabinieri nel territorio etneo. Niente cambiamenti d'assetto per la guardia di finanza

Il Comitato Nazionale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto questa mattina al Viminale dal ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha adottato la pianificazione dei presidi delle Forze di polizia per l'anno 2020. Per quanto riguarda la città metropolitana di Catania, il progetto di rimodulazione dei presidi della polizia di Stato riguarda interventi differenti tra loro, ma tutti finalizzati ad un potenziamento del controllo del territorio.

Cosa cambia per la polizia di Stato

Si tratta di una razionalizzazione dei processi di front office e ad un mirato utilizzo di tecnologie. Il piano prevede l'assorbimento delle competenze amministrative per il recupero di unità organiche da dedicare ai servizi di controllo del territorio nella zona di San Cristoforo, in chiave operativa. Sono statiprogrammati significativi interventi di ridislocazione dei presidi di polizia, che comprenderanno molti uffici della questura attualmente dislocati in più sedi. Significativo è poi l'intervento già finanziato volto alla realizzazione del Centro polifunzionale nel popoloso e difficile quartiere popolare di Librino. Al di là dei positivi riflessi sull'organizzazione e la funzionalità degli uffici di polizia, la scelta di collocare il Centro a Librino risponde ad una precisa esigenza di rafforzamento delle attività di controllo del territorio in quell'area.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Carabinieri e finanza

Per ciò che concerne l'Arma dei carabinieri, l'intervento ordinativo prevede varie misure, quali il potenziamento di una tenenza, otto stazioni e la componente operativa della compagnia di Randazzo. Vi è anche la contrazione organica di 10 stazioni, l'accorpamento delle stazioni di Passopisciaro a quella di Castiglione di Sicilia e Macchia di Giarre a quella di Giarre. Infine per la guardia di finanza, la dislocazione territoriale dei reparti nella città metropolitana di Catania non necessita di modificazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento