Sicurezza, oggi anche a Catania parte la sperimentazione del taser

La sperimentazione dell'arma ad impulsi elettrici che immobilizza chi viene colpito parte oggi in 12 città, tra le quali Catania e andrà avanti per tre mesi. Al termine verrà fatta una valutazione sull'efficacia del nuovo strumento

Tra lo spray al peperoncino e la tradizionale pistola, spunta anche il taser nell''arsenale' delle forze dell'ordine. La sperimentazione dell'arma ad impulsi elettrici che immobilizza chi viene colpito parte oggi in 12 città (Milano, Napoli, Torino, Bologna, Firenze, Palermo, Genova, Catania, Padova, Caserta, Reggio Emilia, Brindisi) e durerà tre mesi. Al termine del periodo di prova verrà fatta una valutazione sull'efficacia del nuovo strumento; se positiva, ci sarà l'allargamento ad altre città.

Non manca chi però mette in guardia dai rischi per la salute. Nelle settimane scorse personale di polizia, carabinieri e guardia di finanza - esclusivamente i reparti che fanno controllo del territorio - si è addestrato all'uso del taser, modello X2, di colore giallo. L'iter per dotare le forze dell'ordine della pistola elettrica è partito nel 2014, con il sostegno dei sindacati di polizia. Lo scorso 4 luglio il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha firmato il decreto per avviare la sperimentazione.

Si tratta, ha sottolineato, di "un'arma di dissuasione non letale" che rappresenta "un importante deterrente soprattutto per gli operatori della sicurezza che pattugliano le strade e possono trovarsi in situazioni border line". Le linee guida emesse dal Dipartimento della Pubblica sicurezza lo definiscono "un'arma propria", che fa uso di impulsi elettrici per inibire i movimenti del soggetto colpito. La distanza consigliabile per un tiro efficace e' dai 3 ai 7 metri. Il taser "va mostrato senza esser impugnato per far desistere il soggetto dalla condotta in atto". Se il tentativo fallisce si spara il colpo, ma occorre "considerare per quanto possibile il contesto dell'intervento ed i rischi associati con la caduta della persona dopo che la stessa e' stata attinta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bisogna inoltre tener conto della "visibile condizione di vulnerabilità" del soggetto (ad esempio una donna incinta) e fare attenzione all'ambiente circostante per il rischio di incendi, esplosioni, scosse elettriche. Mentre anche i sindacati della polizia penitenziaria invocano il taser, c'è chi lancia l'allarme. Liberi e uguali ha presentato un'interrogazione parlamentare per conoscere "quali siano gli orientamenti del Governo circa l'uso del taser, che risulta potenzialmente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento