Cronaca

Sicurezza stradale, il prefetto sollecita installazione autovelox

I sindaci dei comuni coinvolti dovranno accelerare gli interventi di miglioramento infrastrutturale sulle sulle strade statali 121 e 284

Il Prefetto di Catania ha sollecitato i sindaci di Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Maletto, Motta Sant’Anastasia, Paternò, Randazzo e Santa Maria di Licodia, il Commissario Straordinario di S. Pietro Clarenza e il Coordinatore Territoriale dell’Anas Sicilia, ad accelerare l’attuazione degli interventi di miglioramento infrastrutturale e quelli volti all’installazione di apposite misure di rilevamento della velocità sulle sulle strade statali 121 e 284 per incrementare ancora di più la sicurezza stradale. E ciò al fine di arginare gli incidenti dovuti a condotte di guida non corrette, per garantire più elevate condizioni di sicurezza agli utenti migliorandone la percorribilità. A tal riguardo, sono state richiamate le indicazioni fornite dal Prefetto nelle riunioni del 5 e del 29 novembre 2019 e del 24 febbraio scorso, svoltesi presso la Prefettura, con la partecipazione anche dell’Assessore Regionale alle Infrastrutture. I sindaci, in tali occasioni, avevano confermato l’impegno a provvedere all’installazione, su supporti forniti dall’Anas, di 10 autovelox bidirezionali, uno per ogni territorio comunale. È stata inoltre manifestata la disponibilità ad integrare, successivamente, tale dotazione fino al numero di 29. Il Prefetto ha incaricato il dirigente della Polizia Stradale di collaborare, come di consueto, con i sindaci per la più celere la definizione delle predette iniziative e degli altri interventi prioritariamente volti a tutelare la sicurezza stradale, anche in considerazione dell’inizio della stagione estiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale, il prefetto sollecita installazione autovelox

CataniaToday è in caricamento