Sicurezza strade catanesi a rischio, l'appello: "Serve piano di interventi radicale"

Il presidente della commissione consiliare alla Viabilità, Carmelo Sofia, lancia l'allarme sicurezza e si interroga sull'affidabilità delle arterie cittadine: "Quotidianamente a Catania si verificano oltre una decina di incidenti stradali, che diventano migliaia alla fine dell'anno"

Nuovo allarme sicurezza nelle strade di Catania.  A lanciarlo il presidente della commissione consiliare alla Viabilità, Carmelo Sofia, che si interroga sull'affidabilità delle arterie cittadine e invoca l'ultilizzo di un nuovo e immediato piano per la viabilità: "Catania è una città piena di arterie pericolose e dove sono ancora troppi gli automobilisti ed i centauri che non rispettano il codice stradale. Dopo l’allarme lanciato tante volte dalla commissione consiliare alla Viabilità, di cui sono presidente, bisogna ora interrogarsi sull’affidabilità delle vie cittadine. In una metropoli che storicamente ha sempre avuto grandi difficoltà di mobilità, e che quotidianamente deve fare i conti con migliaia e migliaia di autovetture che ogni giorno si riversano sulle sue strade, la situazione è grave"

"Un problema che l’amministrazione comunale sta cercando di risolvere con grande attenzione - continua Sofia - visto che i livelli di guardia da parte di forze dell’ordine e istituzioni politiche restano molto alti. Quotidianamente a Catania si verificano oltre una decina di incidenti stradali, che diventano migliaia alla fine dell’anno. Tre morti negli ultimi giorni rappresentano il quadro più evidente di una situazione che va risolta con un piano di interventi radicale, dettagliato e definitivo. Un progetto che deve coinvolgere anche tutti coloro che si mettono alla guida visto che, nella maggior parte dei casi, i sinistri sono dovuti alla distrazione e all’alta velocità. Non solo, c’è da tenere in considerazione il mancato rispetto delle precedenze e del semaforo rosso, sorpassi azzardati con una visibilità ridotta negli incroci e l’attraversamento delle piazze come fossero scorciatoie da parte dei centauri. Nodi che si aggravano la sera quando le strade sono sgombre e la visibilità peggiora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nel corso dei sopralluoghi in tutta la città, la commissione alla Viabilità ha rilevato come le zone maggiormente a rischio sono via Don Minzoni, via Palermo, la circonvallazione, il lungomare, viale Mario Rapisardi, via Vincenzo Giuffrida e via Umberto. Per molte arterie è previsto anche l’utilizzo degli autovelox che dovrebbe scoraggiare le velocità folli. Si tratta del primo passo per avviare quelle politiche ferree che potrebbero dare buoni frutti in termini di sicurezza e vivibilità per pedoni ed automobilisti"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento