Viabilità e sicurezza in centro storico, il Comune incontra i commercianti etnei

Le Fipet ha consegnato al sindaco Pogliese e all’assessore al commercio Ludovico Balsamo il materiale fotografico e le numerose testimonianze di disagio e abbandono che fino ad oggi hanno caratterizzato la zona

Si è svolto al Comune di Catania, in sala giunta un incontro sul tema della viabilità e sicurezza in centro storico e nelle zone interessate dall’ordinanza della Ztl . La Fipet- Cidec rappresentata dal Pres. Roberto Tudisco e dalla Vicepres. Dott.ssa. Elena Malafarina, si è fatta portavoce delle istanze dei commercianti denunciando l’assenza di presidio da parte delle forze dell’ordine e della polizia municipale del territorio del centro storico e consegnando al Signor Sindaco Salvo Pogliese e all’assessore al commercio Ludovico Balsamo - promotore della riunione e sostenitore della riqualifica del centro storico - il materiale fotografico e le numerose testimonianze di disagio e abbandono che fino ad oggi hanno caratterizzato la zona.

Nel corso confronto, che ha visto l’amministrazione comunale attenta alle istanze presentate,sono già state determinate azioni concrete anche grazie alla disponibilità di Sostare, rappresentata dall’Avv. Luca Blasi che da venerdì inizierà un presidio dei varchi nelle diverse zone e saranno attivati canali interforze per il controllo del territorio e la fine di condotte di impunità denunciate nel corso della riunione.

Il presidente Tudisco ha sottolineato la necessità del presidio costante delle forze dell’ordine e del contrasto ai fenomeni di bullismo che ordinariamente si registrano nonché il contrasto a fenomeni di concorrenza sleale come l’abusivismo commerciale. Bisogna infatti che la gente per bene possa ritornare in centro storico e sentirsi sicura nel frequentare queste zone, cosa che favorirebbe anche la promozione turistica attraverso un importante biglietto da visita quale è il nostro centro storico.

La dott.ssa Malafarina ha ribadito la necessità del rispetto delle regole in tutte le zone della città per evitare la creazione di zone franche ed evitare che il rispetto delle regole si traduca in una discriminazione a contrario in danno dei commercianti onesti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo fiduciosi  - affermano i vertici Fipet - e abbiamo notato grande ascolto ed attenzione da parte di questa amministrazione, questa riunione è la prima di una lunga serie per costruire un dialogo e riportare al commercio catanese la dignità che merita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento