Cronaca

Sidra replica al M5S: "Niente bollette pazze, azioni a norma di legge"

In una lunga nota le precisazioni della società anche in merito ai disservizi nei mesi estivi

Dopo la segnalazione del gruppo del Movimento Cinque Stelle all'Arera sulla Sidra e sulle "bollette pazze" e altre criticità relative alla lettura dei contatori la società ha replicato attraverso una nota.

Intato nella vota vergata dall'ufficio di presidenza si precisa che "il cda di Sidra non è affatto decaduto ed opera nella pienezza dei poteri" e torna sulle carenze idriche che si sono registrate nel corso dell'estate appena trascorsa.

"Gli unici disservizi che si sono registrati risalgono al mese di luglio - spiega la nota di Sidra - (comunque risolti completamente nel giro di otto giorni) e, come spiegato a suo tempo, sono il frutto di una serie di concause non addebitabili alla società. Infatti sono scaturiti da inaspettati ed imprevedibili ripetuti guasti accusati da elettropompe idrauliche nuove (del 2016, 2017 e 2018) in funzione da pochi mesi e da carenze di scorte efficienti (risultanti funzionanti ma in vero mai portate a riparare), tutte prodotte dalla stessa azienda che solo da questo CdA è stata chiamata ad intervenire anche in garanzia e contestualmente diffidata a dare spiegazione circa il ripetersi di guasti “seriali”, con espressa riserva di agire giudizialmente per risarcimento danni".

La Sidra definisce inoltre "strani" i guasti e ha disposto una indagine interna: "Complessivamente sono state comprate e sostituite oltre 20 pompe idrauliche in poco più di 15/20 giorni. A tale situazione si è aggiunta una serie di interruzioni del servizio elettrico e di abbassamento della tensione, tutti ammessi dalla stessa Enel e comunque debitamente certificati e documentati graficamente dal nostro Servizio di Telecontrollo".

Inoltre la società ha detto, nella lunga nota, che ha diffidato Enel e che ha sopperito alle carenze idriche di luglio  "con l'invio gratuito di numerose autobotti, anche a singoli condomini. Risposte che dimostrano il perfetto funzionamento dell'azienda in un momento di crisi che affonda e sue cause nel passato".

Per quanto concerne le "bollette pazze" Sidra spiega: "E' necessario rilevare come questo CdA nel giro di pochi mesi dal suo insediamento, dopo aver assunto (a mezzo di selezione pubblica) 11 operatori a tempo determinato e part-time, ha proceduto all’avvio del servizio di foto-lettura dei contatori rimasto inattivo per quasi 2 anni, con la naturale e doverosa conseguenza di una corretta emissione di fatturazioni a conguaglio per il periodo di riferimento".

"I dati finali di fatturazione – come ampiamente dimostrato anche in sede di commissione consiliare – ci consentono di smentire categoricamente qualsivoglia illazione riguardante “esosità” o “erroneità” nella fatturazione se è vero – com’è vero – che, su circa 87.000 utenze domestiche, oltre 15.000 sono ad euro zero, quasi 16.000 riportano conguagli da 15 a 35/40 euro, ulteriori 10.000/13.000 raggiungono 50/70 euro.
Come si nota, sono “numeri” assolutamente normali ove si consideri che trattasi di letture di ben 7/9 Trimestri con acconti a suo tempo adeguati (bollette oggi a conguagli zero) ovvero minimi/congrui (bollette con conguagli vari e comunque non superiori a 70 euro)".

"Quanto al tema - conclude la nota - relativo alla segnalazione inviata all’Arera, non può certo riferirsi alle (in)attività di questo CdA visto proprio questo Organo di Amministrazione di Sidra, nel giro di pochi mesi dal suo insediamento, ha doverosamente, compiutamente e pedissequamente adempiuto a tutti gli obblighi di raccolta/lettura/fatturazione previsti dalla disposizioni rese in materia proprio dalla stessa Autorità (Delibere 655/2015 e 218/2016). Sono state concesse, a richiesta dei singoli utenti, rateizzazioni anche a 60 mesi e con importi non superiori ad euro 50,00. In ogni caso, su circa 100.000 utenti le rateizzazioni richieste ed accordate sono risultate pari al solo 1,19%. Il che di mostra da solo l’inesistenza di un problema impropriamente sollevato nei confronti di questo CdA e strumentalmente utilizzato per comunque contestare un’operazione legittima, doverosa, legalitaria ed estremamente funzionale per la regolarità del servizio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sidra replica al M5S: "Niente bollette pazze, azioni a norma di legge"

CataniaToday è in caricamento