Cronaca

Sigonella, gli americani confermano: "Nessun ruolo nell'operazione Soleimani"

Le parole del tenente Schonberg escludono un ruolo della base alle porte di Catania

Dopo le precisazioni del ministero della Difesa e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio sulle voci e le indiscrezioni circolate sul presunto coinvolgimento dell'Italia, in particolare Sigonella, nell'operazione che ha portato all'uccisione del generale iraniano Soleimani, la smentita arriva anche dall'ufficio stampa Public Affairs Office US Navy della Stazione Aeronavale della Marina USA di Sigonella.

Sigonella, la nota dei No Muos: "Pronti alla mobilitazione

Il portavoce, il tenente di vascello Karl Schonberg, chiarisce che la Nas di Sigonella non ha avuto "alcun ruolo in questa operazione".

Inoltre spiega che "non c’è stato alcun cambiamento nel livello d’allerta dell’area operativa del Comando Europeo degli USA (USEUCOM AOR). Tuttavia, rimaniamo vigili e continueremo a mettere la sicurezza al primo posto in tutto quello che facciamo. Stiamo monitorando attentamente la situazione e siamo pronti a supportare qualsiasi emergenza ci venga richiesta".

Il sospetto era stato lanciato da Luca Cangemi, della segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano che, nella nota, aveva dichiarato: "Un’operazione della rilevanza strategica enorme quale quella dell’uccisione del generale Soleimani, condotta con i droni, coinvolge necessariamente la base di Sigonella - ha detto Cangemi -. Questo dovrebbe porre dei pressanti problemi di ordine politico, ma anche Costituzionale al governo e al Parlamento. Invece c'è il silenzio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigonella, gli americani confermano: "Nessun ruolo nell'operazione Soleimani"

CataniaToday è in caricamento