Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Nessun drone è partito da Sigonella per il raid americano a Baghdad

Il ministero della Difesa e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio rispondono alle voci e alle indiscrezioni circolate sul presunto coinvolgimento dell'Italia nell'operazione con una secca smentita

Nessun drone è partito da Sigonella per il raid americano a Baghdad in cui è stato ucciso il generale iraniano Qassem Soleimani. Il ministero della Difesa e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio rispondono alle voci e alle indiscrezioni circolate sul presunto coinvolgimento dell'Italia nell'operazione con una secca smentita.

"In merito alle notizie apparse su alcuni organi di informazione relative all'ipotesi di partenza di droni dalla base aerea di Sigonella per l'operazione che ha portato all'uccisione del generale iraniano Soleimani, la Difesa - si legge in una nota - smentisce categoricamente anche alla luce delle ottime relazioni e contatti con la controparte militare americana presente sul territorio italiano".

"Da qualche giorno - scrive la Farnesina in un post su Fb - leggo false notizie sul fatto che il drone statunitense che ha colpito Soleimani in Iraq, sia partito dalle basi Nato italiane. + assolutamente falso". Il ministro degli Esteri precisa che "in queste ore insieme al Ministero della Difesa siamo al lavoro per garantire la sicurezza dei nostri soldati e scongiurare una ulteriore escalation, senza clamori, senza slogan e senza iniziative improvvisate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun drone è partito da Sigonella per il raid americano a Baghdad

CataniaToday è in caricamento