menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Simeto Ambiente: pubblicata l'ordinanza di proroga per la gestione dei rifiuti

I Sindaci hanno maturato la decisione di chiedere la fuoriuscita dallo stato di liquidazione della società Simeto-Ambiente. Se ne discuterà durante l'assemblea dei soci del 30 ottobre

L'ordinanza della Regione Siciliana, del commissario delegato per l'emergenza rifiuti, Raffaele Lombardo, la n° 110 del 19 settembre, pubblicata sulla gazzetta ufficiale dell'isola di venerdì scorso, parla chiaro: "al fine di assicurare la continuità del servizio di gestione integrata dei rifiuti, sussistendo le ragioni di urgenza, sino all'avvio operativo delle nuove Società per la regolamentazione del servizio di gestione dei rifiuti..., i soggetti a qualsiasi titolo già deputati alla gestione integrata del ciclo dei rifiuti o comunque nella stessa coinvolti devono assicurare l'integrale e regolare prosecuzione del servizio." Si continua, dunque, fino al prossimo 31 dicembre.

I Sindaci, la stessa società ATO Simeto-Ambiente, chiedono, però, chiarezza. Non si può arrivare al 31 dicembre, alla nuova scadenza del servizio di raccolta con il Consorzio Simco, senza poter capire come riaffidare il prosieguo dell'attività.


Per superare l'empasse i Sindaci hanno maturato la decisione di chiedere la fuoriuscita dallo stato di liquidazione della società Simeto-Ambiente. A farsi carico della richiesta è stato il commissario liquidatore di Simeto-Ambiente, Angelo Liggeri che in una nota informativa, inviata alla Regione Siciliana, evidenzia i dubbi e le perplessità che restano sul futuro gestionale a partire dal primo di gennaio 2013.

"I rappresentanti dei Comuni soci dell'ATO CT-3 - si legge nella nota a firma del commissario Liggeri - hanno deliberato in Assemblea, di convocare il consesso nuovamente entro il mese di ottobre, al fine di valutare l'ipotesi della revoca dello stato di liquidazione della Società; percorso atto a fornire legittime soluzioni a tutte le problematiche rappresentate. Qualora i competenti organi regionali riterranno di dissentire, si chiede di formalizzarne le motivazioni, che si auspica non consistano in un semplice rinvio alla norma regionale. Quello che si vuole garantire è un percorso senza problemi del ciclo integrato dei rifiuti."


L'assemblea dei soci sull'argomento "fuoriuscita dallo stato di liquidazione" è stata convocata al prossimo 30 di ottobre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento