Una catastrofe naturale sull'Etna e a Catania, ma sarà una simulazione

L'iniziativa servirà da stress test per nuovo Pronto soccorso del Policlinico. La simulazione di maxi emergenza sanitaria è organizzata per domenica 11 novembre

Una catastrofe naturale sull'Etna e nell'area nord della città di Catania. E' lo scenario immaginato per la simulazione di maxi emergenza sanitaria organizzata per domenica 11 novembre nel capoluogo etneo. L'iniziativa, promossa dall'azienda Policlinico di Catania, servirà da stress test per il nuovo Pronto soccorso per adulti che entrerà in funzione domenica 18 novembre, quando chiuderà definitivamente lo storico presidio di cure in emergenza-urgenza del 'Vittorio Emanuele'.

Alla simulazione, patrocinata dall'assessorato regionale alla Salute e dall'università degli Studi di Catania, oltre ai sanitari e gli elicotteri del 118 parteciperanno gli uomini e i mezzi aerei della Guardia di finanza e della polizia di Stato, i volontari del Corpo nazionale soccorso alpino con il supporto del dipartimento di Protezione civile. Le attività prenderanno il via alle 10.30 e, a partire dalle 9.30 fino all'inizio dell'esercitazione, i giornalisti potranno visitare il nuovo Pronto soccorso del Policlinico di via Santa Sofia, presentandosi al Triage.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento