Esercitazione della protezione civile presso la casa di cura Musumeci

Sarà presente il sindaco di Gravina Massimiliano Giammusso e il personale di protezione civile dell'amministrazione

Sabato 22 giugno dalle ore 8 alle 12 si terrà una simulazione di gestione delle emergenze e protezione civile organizzata dalla Casa di Cura Musumeci in collaborazione con il Comune di Gravina di Catania e i volontari di protezione civile. L'esercitazione si svolgerà all'interno dello spazio sanitario della Casa di Cura a Gravina di Catania ed è finalizzata alla verifica della procedura di esodo della struttura sanitaria in occasione di eventi calamitosi di varia origine e intensità.

Sarà presente il sindaco di Gravina Massimiliano Giammusso e il personale di protezione civile dell'amministrazione. A coordinare le attività di simulazione sarà l’ing. Salvatore Pulvirenti, safety manager della Casa di Cura Musumeci.

Durante l'esercitazione verrà montato un posto medico avanzato e successivamente arriveranno delle squadre di soccorso con le ambulanze che recupereranno i volontari truccati da feriti per varie tipologie di traumi. Parteciperanno le ambulanze della Misericordia di Catania (Via Etnea, Ognina, San Leone, Porto, Santa Croce), Gravina, Pedara, Adrano, San Giovanni La Punta, Nicolosi, Belpasso, Misterbianco, la Croce Rossa di Viagrande, i Gruppi Logistici: Adrano; Cinofili, Gruppo Truccatori Ognina, P.M.A. Misericordia Pedara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento