Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Sindacati preoccupati per i 250 lavoratori di Energetikambiente

La società Energetikambiente, attualmente in amministrazione straordinaria, ha dichiarato di non potere versare ai propri dipendenti le competenze sospese al 17 marzo

La società Energetikambiente, attualmente in amministrazione straordinaria, ha dichiarato di non potere versare ai propri dipendenti le competenze sospese al 17 marzo. Ciò comporterà un danno incalcolabile ai 250 lavoratori che secondo la Fp Cgil e la Cgil di Catania, dovranno essere tutelati dalla società Dusty che in quanto vincitrice di bando pubblico comunale è titolare dei servizi di Igiene ambientale per il territorio cittadino. “Siamo decisamente preoccupati perché le competenze che Energetica dichiara di non poter saldare, sono decisive per la dignità dei lavoratori coinvolti- spiegano il segretario generale della Funzione Pubblica Cgil, Gaetano Del Popolo e Alfio Leonardi, coordinatore regionale Fp Cgil Igiene ambientale, unitamente a Giacomo Rota, segretario generale della Camera del lavoro di Catania - In sostanza lamentiamo il mancato versamento alle finanziarie delle rate delle cessioni del Quinto trattenute ai lavoratori, il mancato versamento delle trattenute sindacali dei lavoratori ai sindacati, il mancato pagamento dei buoni pasto, la mancata iscrizione al Fondo Fasda (servizio sanitario integrativo) e il pagamento delle quote relative, nonché il mancato versamento del TFR al Fondo Complementare Previambiente ( da giugno 2020 a oggi ) delle ferie, dei Rol, delle festività soppresse, le rate di 13a e 14a mensilità. Abbiamo già chiesto un incontro all’azienda e alla Dusty, ma anche all’assessore comunale all’Ecologia, in nome delle “procedure di raffreddamento” previste per legge quando si fa riferimento ai servizi pubblici essenziali, come appunto la raccolta dei rifiuti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati preoccupati per i 250 lavoratori di Energetikambiente

CataniaToday è in caricamento