Sindacato Cni-Fsi risponde alla dichiarazione dell'Assessore Borsellino

In merito a quanto dichiarato dall'assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino sul fatto che la Sicilia è l'unica regione del Sud a registrare un avanzo di gestione di circa 25 milioni, come utili di gestione, il sindacato Cni-Fsi precisa quanto segue

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

In merito a quanto dichiarato dall'assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino sul fatto che la Sicilia è l'unica regione del Sud a registrare un avanzo di gestione di circa 25 milioni, come utili di gestione, il sindacato Cni-Fsi precisa quanto segue:

" Considerato il permanere ancora nelle 17 aziende sanitarie siciliane di molte problematiche irrisolte - dichiara Calogero Coniglio, segretario regionale di coordinamento del CNI-FSI e delegato regionale FSI Sicilia-  in particolare della grave carenza di personale infermieristico e sanitario, visto l'avanzo di gestione reso noto dall'Assessore Borsellino, sarebbe opportuno assumere Infermieri attingendo dalle graduatorie del bacino orientale. Il concorso per titoli a numero 315 posti di collaboratore professionale sanitario – infermiere, pubblicato in data 31.12.2010 sulla G.U. anno 64° n. 18, è infatti ufficialmente valido e vigente. La pubblica amministrazione non può più ricorrere a forme di precariato se non in casi eccezionali e per esigenze temporanee. Bisogna prioritariamente assumere i numerosi vincitori di concorsi che in questi anni non sono stati messi in servizio. Vista, inoltre, la Legge n. 350/2003 art. 3 comma 61: 'Le amministrazioni possono effettuare assunzioni anche utilizzando le graduatorie di pubblici concorsi approvate da altre amministrazioni'. Si chiede, pertanto, che venga emanata opportuna circolare assessoriale la quale autorizzi l’Azienda Capofila A.O. Cannizzaro all’immediato scorrimento della revisione dei titoli degli Infermieri vincitori di concorso collocati nella graduatoria provvisoria ( bacino orientale) e le 17 aziende sanitarie ad assumere Infermieri attingendo dalle graduatorie del bacino orientale".  

Torna su
CataniaToday è in caricamento