Cronaca

Sit-in dei lavoratori Enel: "Possibili tagli al personale"

La protesta è organizzata da Ugl-Chimici, contro la riorganizzazione sulle reti e sull'area mercato, che potrebbe a breve portare a importanti ricadute negative sul piano occupazionale

 Domani davanti la sede provinciale dell'Enel sit-in dei lavoratori contro la riduzione del personale alla presenza del segretario nazionale di comparto Si terrà domani, martedì 21 agosto 2018, a partire dalle 10 davanti alla sede provinciale dell'Enel in via Domenico Tempio 4 a Catania, il sit-in organizzato dalla Ugl chimici in favore dei lavoratori dell'Enel per protestare contro la riorganizzazione sulle reti e sull'area mercato, che potrebbe a breve portare a importanti ricadute negative sul piano occupazionale.

Alla manifestazione parteciperanno il segretario nazionale con delega all'Energia della federazione Ugl chimici, Michele Polizzi, ed il segretario provinciale di categoria Carmelo Giuffrida che chiedono un immediato intervento al ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, affinchè si possa scongiurare il paventato taglio del 30% nelle strutture che vedrà coinvolte circa 5 mila unità in tutta Italia, Catania compresa. Oltre a ciò la Sicilia perderà la sede direzionale, che verrà accorpata con un'altra direzione, mentre l'area mercato che gestisce la clientela verrà venduta a terzi con il conseguente esubero di personale.

Successivamente, Polizzi e Giuffrida prenderanno parte all'assemblea congiunta dei lavoratori di Asec ed Asec trade, durante la quale si parlerà del momento di difficoltà ed incertezza che stanno vivendo le due società partecipate del Comune di Catania, rimaste ancora senza una chiara guida

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sit-in dei lavoratori Enel: "Possibili tagli al personale"

CataniaToday è in caricamento