Smaltimento illecito di rifiuti e lavoro minorile: due indagati

Gli agenti del Commissariato di Librino hanno sequestrato l'immobile utilizzato per gestire l'attività illecita

Gli agenti del Commissariato di Librino sono intervenuti in viale Moncada 16 dove hanno sorpreso 5 soggetti, i quali senza dispositivi di protezione individuale, stavano lavorando all'interno di un immobile di proprietà del Comune di Catania: tra essi, era anche un bambino di tredici anni, anche lui impegnato a lavorare insieme agli altri. L’immobile, al cui interno era stata allestita un'attività illegale di raccolta di rifiuti speciali pericolosi quali materiale ferroso non bonificato, batterie, elettrodomestici, rame, ecc., è risultato essere occupato abusivamente. Inoltre, durante le operazioni di polizia, è stata accertata la presenza di sversamenti di grassi e olii direttamente nel terreno. Il fatto rilevante è che i 3 soggetti, tra cui il minore, sono lavoratori in nero, dipendenti da altre 2 persone, gravate da precedenti penali e/o di polizia e appartengono a un nucleo familiare che percepisce il reddito di cittadinanza. I responsabili, G.F. e N.C., sono stati indagati per vari illeciti, tra cui gestione non autorizzata di rifiuti speciali e impiego di minore in età lavorativa non consentita, con l'aggravante di averlo impiegato in un lavoro pericoloso, senza sistemi di protezione individuale e in un luogo insalubre. è stato eseguito inoltre il sequestro penale preventivo dell'immobile e di circa 2 mila chili di materiale inquinante. Sempre in Viale Moncada 16, durante il controllo di un soggetto sottoposto agli arresti domiciliari, i poliziotti hanno accertato che una sua convivente che percepisce reddito il di cittadinanza, in modo del tutto illegale, si è impossessata di una casa di proprietà del Comune di Catania, ubicata nello stesso piano e, senza autorizzazione, ha eseguito importanti lavori edili smaltendo in modo illegale i rifiuti derivanti dalla ristrutturazione. La donna è stata indagata per i reati di gestione illegale di rifiuti speciali (materiale di risulta) e per invasione di edificio pubblico. L'immobile è stato sequestrato e affidato al Responsabile del Patrimonio del Comune di Catania, giunto sul posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento