"Smart Citieis": aggiudicato il finanziamento di due importanti progetti

Nell'ambito dell'avviso "Smart Cities" del MIUR, che premia i migliori progetti di innovazione tecnologica, risultano approvati due progetti di ricerca che potranno essere attivati e sperimentati presso il Comune di Catania

Catania città capofila nell’innovazione tecnologica applicata alle pubbliche amministrazioni. Nell'ambito dell'avviso "Smart Cities" del MIUR, che premia i migliori progetti di innovazione tecnologica attraverso i quali conseguire reale sviluppo in  Italia, recentemente presentati dal Ministro Profumo, risultano approvati  due progetti di ricerca che potranno essere attivati e sperimentati presso il Comune di Catania.

Nel complesso i finanziamenti destinati al capoluogo etneo ammontano a 38 milioni di euro, tutti riguardanti l’hi tech, settore strategico per il distretto industriale etneo che vanta un’importante tradizione in segmento di mercato in cui operano professionisti di qualità. Il Comune di Catania ha fatto da soggetto attore e promotore delle iniziative, rendendosi attrattivo verso le aziende, le Università, gli enti di ricerca in modo da fornire le proprie idee ed esigenze ed applicarle come migliori prassi per conseguire economicità ed efficienza dei servizi al cittadino, in particolare nel settori dell'energia, della mobilità e della velocizzazione ed informatizzazione dei flussi di lavoro (snellimento pratiche/iter burocratici) comunali.

“E' un importante risultato per la Città e per la nostra Amministrazione se consideriamo che solo una media di due progetti su dieci risulta effettivamente approvata –ha detto il sindaco Stancanelli-. E’importante notare che questi progetti saranno realizzati a Catania e le imprese dovranno approntare sedi di ricerca e sviluppo che nei prossimi 3 anni potranno dare occupazione qualificata reale a centinaia di ricercatori di eccellenza siciliani per lo sviluppo di nuovi prodotti che saranno testati dal Comune di Catania e poi prodotti e venduti nei mercati europei e mondiali".

Questo importante risultato è anche il frutto del lavoro impostato dal sindaco Stancanelli attraverso la nuova gestione delle politiche comunitarie, coordinata dagli esperti Guglielmo e Sanfilippo, dai funzionari delle politiche comunitarie Messina e Crimi e dall' Università di Catania che ha portato  di recente all' accordo di programma PISU PIST con una delle migliori strategie di sviluppo in ambito regionale e macroregionale e all’ approvazione di progetti  di ulteriori circa 40 milioni di euro complessivi di finanziamento per il Comune di Catania e per la coalizione di Enti guidata dal comune capoluogo.

 

 

In dettaglio i due progetti approvati dal Miur e presentati dal Comune di Catania i sono i seguenti:

 

 

1)"Smart Urban e-Government Platform"

Piattaforma di Cloud Providing per la Pubblica Amministrazione Locale, orientata alla valutazione della performance amministrativa interna ed esterna.

Settore:

Advanced Technology Solutions Srl

Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Sicilia Sistemi Tecnologie Srl

Sielte Spa

Università degli Studi di Catania

Importo: 17 Milioni di Euro

 

 

2)SINERGRID- Smart Intelligent Energy Community Grid

Proponenti:

Cogip Power Srl

Compunet Srl

ENEA - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie

SELEX ELSAG Spa

Università degli Studi di Catania

Importo:21 milioni di Euro

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento