Società di costruzioni evade il fisco: sequestrati beni all'amministratore

La società aveva occultato oltre 890 mila euro di guadagni. Sequestrati all'amministratore un'auto di lusso, un'unità immobiliare e alcune quote societarie per un totale di 130 mila euro

La guardia di finanza della provincia di Catania ha sequestrato 130 mila euro di beni all'amministratore di una società edile che in tre anni aveva nascosto oltre 890 mila euro.

L'azienda lo scorso settembre era stata sottoposta a verifica fiscale nell’ambito delle ordinarie attività a tutela delle entrate condotte dai militari di Acireale e dalle indagini è emerso che nel 2011 e nel 2012 aveva dichiarato al fisco ricavi inferiori a quelli reali e nell'anno 2014 non ha presentato alcuna dichiarazione ai fini delle imposte dirette e dell’iva, occultando totalmente i guadagni conseguiti in quell’anno, pari a circa € 650.000, con un’imposta evasa di circa € 130.000.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio riguardo al 2014, oltre alla segnalazione all’agenzia dell’entrate per l’avvio delle procedure di accertamento e riscossione, è scattata, per l’amministratore della società, la denuncia alla procura della Repubblica di Catania per il reato di omessa dichiarazione, essendo state superate le soglie di punibilità previste dalla normativa. L’Autorità giudiziaria etnea, quindi, su proposta della stessa guardia di finanza acese, ha emesso un decreto di sequestro preventivo di beni a garanzia dei crediti pari a €130.000. Le fiamme gialle, svolti gli opportuni accertamenti, hanno così sottoposto a sequestro, un’unità immobiliare, quote societarie e un’autovettura di lusso riconducibili all’indagato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento