Solidarietà, integrazione e disabilità al centro dell’iniziativa “I Giorni del Volontariato”

Catania “spiega le vele“con i “I Giorni del Volontariato” la manifestazione organizzata dalla Rete del Volontariato nata per volontà dell’Amministrazione Comunale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Catania “spiega le vele“con i  “I Giorni del Volontariato” la manifestazione organizzata dalla Rete del Volontariato nata per volontà dell’Amministrazione Comunale.   L’iniziativa, presentata stamani, si articola in due diversi momenti: il raduno nazionale velico “Mare Libera” che si svolgerà dal 24 al 28 settembre al porto di Catania, seguiranno poi  “ I Giorni del Volontariato”, che si svolgeranno dal 3 al 5 ottobre, in piazza Stesicoro e nel Palazzo della Cultura. 
“ Catania è la prima città del Sud Italia – ha detto il sindaco Enzo Bianco- che aderisce alla rete delle città solidali. La nostra città si distingue per la straordinaria qualità di presenze nel mondo del volontariato sia esso rivolto ai migranti, alla disabilità, alla scuola”.  
 Il raduno nazionale “Mare Libera” è organizzato  dall’Uvs (Unione vela solidale) e il Centro Koros, in collaborazione con il Comune di Catania, la Capitaneria di Porto, l’Autorità portuale e Ipercoop. Significativa anche la collaborazione a livello nazionale dei Circoli Velici Nic e Tamata che aderiscono all’iniziativa e della Lega Navale che mette a disposizione un sollevatore speciale per imbarcare i disabili. L’iniziativa, che vedrà impegnate 15 imbarcazioni con a bordo insieme disabili e normodotati, ha lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza ai valori della solidarietà e dell’integrazione e dare un significato diverso al tema della disabilità.  Il mare e la vela dunque come risorsa didattica, educativa, riabilitativa e formativa.
 “ L’impatto delle 15 imbarcazioni, con a bordo normodotati e disabili, – ha detto l’assessore al Welfare Fiorentino Trojano - avrà un forte significato simbolico”.
Francesca Andreozzi, presidente Koros, ha detto:  “ adesso tocca alla città, ci aspettiamo una risposta sentita e una grande partecipazione”.
  Dal 3 al 5 ottobre sarà la volta dè “ I Giorni del Volontariato” che hanno come scopo la sensibilizzazione dei cittadini ai valori della solidarietà e dell’integrazione. Il Comune di Catania porterà all’attenzione della città la Rete del Volontariato attraverso stand informativi in piazza Stesicoro, dove saranno raccolti indumenti per le famiglie indigenti e saranno effettuati  gratuitamente screening sanitari. L’evento finale di 5 ottobre, nel cortile di Palazzo della Cultura, intitolato a Mariella Lo Giudice, sarà la manifestazione “ Tutti in Passerella”organizzato dal Comune di Catania in collaborazione con il Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili Gravi e Gravissimi. Una sfilata di moda inconsueta con ragazzi disabili e normodotati che sfileranno insieme.
 “ La manifestazione velica, la raccolta d’indumenti e la sfilata sono i momenti salienti dell’iniziativa - ha detto il sindaco Bianco- per sottolineare che spesso l’handicap sta solo negli occhi di chi guarda”. Il primo cittadino ha ringraziato tutte le istituzioni che hanno collaborato all’iniziativa.  
Erano presenti stamani, tra gli altri, la direttrice Ussm (Ufficio servizio sociale per i minorenni) Vincenza Speranza, la presidente del Centro Koros Francesca Andreozzi, il comandante Danilo Marino, Roberto Nanfitò dell’Autorità Portuale, la dirigente responsabile della programmazione Ufficio scolastico provinciale Rosita D’Orsi, il responsabile delle Politiche sociali Ipercoop Sicilia Giovanni Pagano, il presidente Archè Fondazione Piazza dei Mestieri Emilio Romano, il rappresentante del Cnos Catania,  Angela Rendo referente siciliana del Coordinamento disabili gravi e gravissimi, Salvo Raffa presidente del Centro servizi per il Volontariato,  Claudio Saita coordinatore della Rete delle associazioni. Per il Teatro stabile di Catania erano presenti il presidente Nino Milazzo e il direttore Giuseppe Di Pasquale.
 
Queste le prime iniziative di “Mare Libera” ( 24/28 settembre
Mercoledì 24 e giovedì  25 sett. Uscite in mare studenti non vedenti sull’imbarcazione Lady Lauren.
Venerdì 26, accoglienza equipaggi al Porto di Catania,
 Sabato 27convegno “Vento di Solidarietà - Vento di Legalità” nel Palazzo della Cultura, con la presentazione progetto sulla Mappatura dei Porti Firma Protocollo UVS e IYFR, cui seguiranno laboratori di marineria per le scuole e la veleggiata aperta ad associazioni, scuole e cittadini.
Domenica 28, alle 10,  tutti in mare per la veleggiata Mare Libera, “dimostrando che si può fare educazione e riabilitazione sociale anche in mare aperto».

Torna su
CataniaToday è in caricamento