Blitz dei carabinieri dopo segnalazione di Striscia la notizia, sospesa macelleria a Nicolosi

In attesa dei provvedimenti del sindaco l'attività commerciale è stata preventivamente sospesa e sono state comminate sanzioni per circa 15 mila euro. I proprietari della macelleria sono stati denunciati alla Procura di Catania

Grazie alla segnaazione dell'inviato della trasmissione satirica "Striscia la notizia", Edoardo Stoppa, i carabinieri, con la collaborazione del Nas, hanno ispezionato una macelleria a Nicolosi riscontrando la presenza sui banchi di vendita di alcune capretto, agnellone e costato di agnello macellati illegalmente e marchiate con contrassegni verosimilmente falsificati. L'attività commerciale è stata sospesa dai militari.

Nel deposito sono state trovate due capre vive, prive di contrassegni identificativi, resti di ovini e caprini, e attrezzi per la macellazione. Le carni ritenute illegalmente macellate e il deposito con l'attrezzatura sono stati sequestrati mentre gli animali vivi sono stati affidati al servizio veterinario dell'Asp di Catania. In attesa dei provvedimenti del sindaco l'attivita' commerciale è stata quindi preventivamente sospesa e sono state comminate, per la parte amministrativa, sanzioni per circa 15.000 euro. I proprietari della macelleria, due fratelli di 70 e 68 anni, sono stati denunciati alla Procura di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento