Tre parcometri eplosi nella notte, la Sostare teme racket parcheggi

Le colonnine sono state fatte saltare in aria in via Vittorio Emanuele, via Plebiscito e in via Gorizia. Sono sette quelle prese di mira negli ultimi giorni. La società partecipata ha disposto maggiori controlli e ha scritto al sindaco Bianco

Sette le colonnine-parcometro della società "Sostare" esplose nel giro di pochi giorni, le ultime tre proprio la scorsa notte in via Vittorio Emanuele, via Plebiscito e in via Gorizia.

La società partecipata del Comune che si occupa della sosta a pagamento e delle strisce blu ha disposto una ronda per cercare di individuare i responsabili degli attacchi ed ha anche scritto al sindaco, Enzo Bianco. La Sostare teme infatti che la vicenda sia legata a un peggioramento del fenomeno del racket dei parcheggi. Al momento non si esclude neanche la possibilità di una bravata da parte di qualche giovane.

I parcometri fatti saltare in aria con dell’esplosivo si trovavano in piazza Dante, via Santa Maddalena, via San Vito, in prossimità dell’ospedale Santo Bambino e, la notte scorsa, in via Vittorio Emanuele, via Plebiscito e nella centralissima via Gorizia. Già nel 2012 i parcometri, che la Sostare noleggiati da una ditta tedesca, erano finiti nel mirino dei vandali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento