Cronaca

Spacca la porta a vetri e ruba al ristorante giapponese: arrestato

Gli agenti della Polfer sono stati allertati dal proprietario del locale un adiacente alla stazione centrale di Catania

La polizia ferroviaria di Catania, nella prima mattinata del 22 novembre scorso, ha tratto in arresto un uomo di 41 anni, originario del capoluogo etneo, per il reato di furto aggravato. Gli agenti della Polfer sono stati allertati dal proprietario di un ristorante giapponese adiacente alla stazione centrale di Catania che si è rivolto alla polizia dopo aver ricevuto una segnalazione da un passante che lo ha avvisato del fatto che la porta a vetri del suo ristorante era infranta e semiaperta. I poliziotti si sono immediatamente recati presso l’esercizio commerciale dove hanno arrestato il quarantunenne che, nel frattempo, era stato trattenuto fuori dal locale dal cittadino che aveva dato l’allarme. Dal sopralluogo effettuato, gli agenti hanno verificato che il ladro aveva forzato la porta del ristorante usando degli attrezzi da giardinaggio che il titolare aveva lasciato fuori dal locale per averli sempre a disposizione per la cura del verde antistante. Aveva poi tentato di aprire, forzandolo, il registratore di cassa ma non riuscendo, aveva deciso di portarlo via completamente. Una volta condotto negli Uffici della Polizia Ferroviaria, gli agenti lo hanno perquisito, ritrovando in una tasca della sua giacca, il telefono cellulare del titolare del ristorante. Gli accertamenti eseguiti hanno inoltre evidenziato che il quarantunenne era sottoposto alla misura della libertà provvisoria. Terminate le procedure di rito, su diposizione dell’autorità giudiziaria, l’arrestato è stato collocato presso una struttura di Aci Sant’Antonio cui era già in affidamento, mentre la refurtiva è stata restituita al proprietario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacca la porta a vetri e ruba al ristorante giapponese: arrestato

CataniaToday è in caricamento