Spacciano marijuana a San Cristoforo, due in manette

La polizia ha arrestato Salvatore Vadalà e Daniele Distefano: gestivano l'attività illecita tra via delle Calcare e via Piombai

La polizia ha arrestato Salvatore Vadalà, (del 1988) pregiudicato e Daniele Distefano, (del 1998), responsabili, in concorso tra loro, del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Nella tarda serata di ieri, nell’ambito delle attività finalizzate al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, nel popolare quartiere San Cristoforo, personale della squadra mobile ha predisposto un mirato servizio di osservazione, tenendo sotto controllo l’incrocio tra via delle Calcare e la via Piombai, interessate da un continuo andirivieni di autovetture e ciclomotori.

Nel corso dell'attività, gli agenti hanno avuto modo di notare un giovane, successivamente identificato per Distefano Daniele, consegnare un involucro di colore rosa a un occasionale cliente giunto a bordo di scooter. I poliziotti hanno rilevato anche la presenza di un secondo giovane, riconosciuto in Salvatore Vadalà, con funzione di vedetta, percorrere appiedato via Delle Calcare e via Piombai in modo da segnalare l’eventuale arrivo delle forze di polizia.

Sono così entrati in azione gli agenti della sezione contrasto al crimine diffuso, la cui presenza è stata immediatamente segnalata dalla vedetta che ha allertato il complice Distefano, impegnato in quel momento a cedere sostanza stupefacente. Distefano istintivamente ha tentato di allontanarsi disfacendosi di 3 involucri, prontamente recuperati, contenenti marijuana del peso complessivo di 8 grammi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Salvatore Vadalà, sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di una somma di denaro, in banconote di vario taglio, ritenuta provento dell’attività illecita. La perquisizione personale eseguita nei confronti dell’acquirente, ha permesso di rinvenire e sequestrare un involucro, con analogo confezionamento, contenente marijuana per un peso complessivo di 2 grammi. Alla luce di quanto sopra, Vadalà e Distefano sono stati dichiarati in arresto e posti a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento