Spacciatore assale i carabinieri che lo fermano per un controllo

Uno dei militari è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi di Nesima

I carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato il 59enne Filippo Raneri, di Catenanuova, ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento. I militari di pattuglia, dopo aver visto l’uomo a bordo della propria autovettura, una Fiat Panda di colore bianco, cedere della sostanza stupefacente ad un acquirente fuggito prima del controllo, hanno deciso di bloccarlo. Il presunto pusher, appena fermato, si è scagliato contro i militari minacciandoli ed insultandoli, per poi prendere letteralmente a calci e pugni la gazzella. Per fortuna i carabinieri hanno chiamato i rinforzi e sono riuscisti a bloccare ed ammanettare l’esagitato, trovato in possesso di circa 10 grammi di marijuana, contenuti in un sacchetto di plastica di cui il 59enne aveva tentato di disfarsi. Aveva anche 2 spinelli già confezionati ed una banconota da 5 euro, presumibilmente incassata dalla vendita della dose al cliente fuggito. Uno dei militari è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi di Nesima che gli hanno diagnosticato lesioni guaribili in 15 giorni. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento