"Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

I carabinieri di Palagonia hanno arrestato il 46enne Cateno Pozzo, trovato in possesso di 20 dosi di marijuana e 6 di cocaina

I carabinieri di Palagonia hanno arrestato il 46enne Cateno Pozzo, responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I militari, nel pomeriggio di ieri, stavano effettuando il controllo degli occupanti di un’autovettura in via Soldato Pirracchio, due uomini di Mineo rispettivamente di 34 e 41 anni, i quali sembravano essere in attesa di qualcuno. I carabinieri, proprio qualche istante dopo, hanno notato l’arrivo di Cateno Pozzo, il quale appena si è accorto della loro presenza e del controllo in atto, ha tentato la fuga a piedi ma è stato tempestivamente bloccato dai militari in via Trivio.

L'uomo, dopo la perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un vasto assortimento di droga per tutti i gusti: 20 dosi di marijuana già confezionata per la vendita al minuto, 6 di cocaina e un bilancino di precisione, sostanze stupefacenti che, verosimilmente, erano destinate proprio ai due uomini controllati in quel contesto dai militari. A questo è seguito il controllo sulle restrizioni "anti-covid" che hanno portato l'uomo a dichiarare nell'autocertificazione: “Sono uscito per vendere lo stupefacente, sono senza soldi per la famiglia”. L’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari in attesa delle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento