"Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

I carabinieri di Palagonia hanno arrestato il 46enne Cateno Pozzo, trovato in possesso di 20 dosi di marijuana e 6 di cocaina

I carabinieri di Palagonia hanno arrestato il 46enne Cateno Pozzo, responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I militari, nel pomeriggio di ieri, stavano effettuando il controllo degli occupanti di un’autovettura in via Soldato Pirracchio, due uomini di Mineo rispettivamente di 34 e 41 anni, i quali sembravano essere in attesa di qualcuno. I carabinieri, proprio qualche istante dopo, hanno notato l’arrivo di Cateno Pozzo, il quale appena si è accorto della loro presenza e del controllo in atto, ha tentato la fuga a piedi ma è stato tempestivamente bloccato dai militari in via Trivio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo, dopo la perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un vasto assortimento di droga per tutti i gusti: 20 dosi di marijuana già confezionata per la vendita al minuto, 6 di cocaina e un bilancino di precisione, sostanze stupefacenti che, verosimilmente, erano destinate proprio ai due uomini controllati in quel contesto dai militari. A questo è seguito il controllo sulle restrizioni "anti-covid" che hanno portato l'uomo a dichiarare nell'autocertificazione: “Sono uscito per vendere lo stupefacente, sono senza soldi per la famiglia”. L’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari in attesa delle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al viale Mediterraneo, a perdere la vita un motociclista di 39 anni

  • Operazione "Malupassu", gli imprenditori denunciano e i boss finiscono in manette

  • Incidente lungo il viale Mediterraneo: perde la vita un motociclista

  • Traffico di rifiuti, corruzione e concorso esterno in associazione mafiosa: nel mirino la “Sicula Trasporti”

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

Torna su
CataniaToday è in caricamento