Spacciava droga per tutti i gusti: pusher in manette

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Fontanarossa hanno arrestato il 27enne catanese Carmelo Raciti, poiché ritenuto responsabile di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Fontanarossa hanno arrestato il 27enne catanese Carmelo Raciti, poiché ritenuto responsabile di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari, in servizio antidroga nel popoloso quartiere del capoluogo etneo, hanno sorpreso il giovane spacciatore in viale Grimaldi 10 mentre piazzava ad alcuni clienti la droga in cambio di denaro.

Inseguito e bloccato mentre tentava di fuggire per le scale del palazzo, è stato perquisito sul posto e trovato in possesso di: 5 grammi di cocaina, 6 grammi di crack e 15 grammi di marijuana, tutte sostanze suddivise in dosi, nonché di 815 euro in contanti, presumibilmente incassati dalla pregressa vendita degli stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri, ispezionando la zona interessata dall’attività illecita, hanno rinvenuto e sequestrato altri 450 grammi di marijuana e 5 grammi di crack, occultati all’interno del vano ascensore del condominio. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, frenata dei contagi in Sicilia con +71 rispetto a ieri: a Catania solo +3

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

Torna su
CataniaToday è in caricamento