Cronaca Santa Maria di Licodia

Spacciavano marijuana in un casolare, arrestati dai carabinieri

Hanno 24 e 22 anni e rifornivano i "consumatori" secondo una prassi ormai consolidata

I carabinieri di Paternò, con i colleghi dello squadrone eliportato Cacciatori Sicilia, hanno arrestato Salvatore Cavallaro, di 22 anni, e Giuseppe Coco, di 24. Entrambi sono originari di Santa Maria di Licodia e sono accusati di spaccio.

Entrambi erano "seguiti" dai carabinieri perché sospettati di essere i rifornitori di "erba" per i consumatori della cittadina etnea. I militari quindi, posti i due arrestati sotto la loro attenta lente d’ingrandimento, avevano individuato
un casolare abbandonato nella contrada Pulcino dove i giovani acquirenti, secondo una consolidata prassi, incontravano i due pusher per l’acquisto della droga.

Dopo aver verificato la cessione di marijuana a un acquirente, i carabinieri sono entrati in azione bloccando i due spacciatori e hanno trovato 26 dosi di marijuana, già suddivise per la vendita al minuto, due bilancini di precisione, il materiale utilizzato per il confezionamento, nonché 295 euro. L'acquirente 24enne della droga è stato segnalato alla prefettura come “assuntore”, mentre i due arrestati sono agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciavano marijuana in un casolare, arrestati dai carabinieri

CataniaToday è in caricamento