Spaccio ad Acireale, presi mentre nascondono cocaina

I carabinieri hanno arrestato gli acesi Vito Mauro di anni 35 e Salvatore Rapisarda di anni 28

I carabinieri della compagnia di Acireale, coadiuvati da quelli della locale stazione, hanno arrestato gli acesi Vito Mauro di anni 35, già sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, e Salvatore Rapisarda di anni 28, poiché entrambi ritenuti responsabili di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Da alcuni giorni gli investigatori dell’Arma monitoravano i loro spostamenti fino al momento in cui li hanno potuti beccare mentre stavano occultavado un barattolo di plastica nella cavità di un muro a secco ubicato lungo la via Laracio. I militari, dopo averli fermati, oltra a recuperare il barattolo, contenente 51 dosi di cocaina, li hanno sottoposti a perquisizione personale rinvenendo, complessivamente, la somma contante pari ad euro 150, suddivisa in banconote di diverso taglio, presumibile introito dell’attività di spaccio. La droga e il denaro sono stati sequestrati, mentre gli arrestati sono stati relegati agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento