Spaccio, arrestato pusher dopo inseguimento

Concetto Greco alla vista dei carabinieri ha iniziato una rocambolesca fuga in moto

I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale hanno arrestato il 34enne catanese Concetto Greco, poiché ritenuto responsabile di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di un servizio antidroga svolto dalla squadra “Lupi” nel quartiere San Cosimo, i militari operanti hanno sorpreso il pusher mentre cedeva delle dosi di stupefacente ad alcuni clienti. Questi, appena scorto i carabinieri, che nel frattempo si erano qualificati, è saltato in sella alla propria moto fuggendo a tutta velocità. Ne è scaturito un concitato inseguimento per le vie limitrofe durante il quale il fuggitivo, pur di evitare l’arresto, ha causato dei danni ad alcune auto in sosta. L'inseguimento è terminato dopo qualche chilometro quando gli operanti con una abile manovra sono riusciti a farlo entrare in una traversina dove all’uscita era atteso dall’altra pattuglia che precludendogli ogni via di fuga lo ha bloccato. Perquisito, è stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana nonché di 20 euro in contanti incassati presumibilmente nella pregressa cessione di stupefacente in via Leontini. La droga e il denaro sono stati sequestrati, mentre l’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento