Giovane pusher spacciava nel parco giochi di piazza Falcone

Nella sua abitazione i militari hanno rinvenuto e sequestrato oltre 250 grammi di marijuana sfusa

I carabinieri di Piazza Dante hanno arrestato il 22enne catanese Gabriele Maimone, ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Era giunta voce ai carabinieri che in piazza “Falcone e Borsellino” si spacciasse senza alcun riguardo per la presenza di genitori e bambini che frequentano le giostre.

Per questo motivo, sono stati organizzati dei servizi di osservazione, che sabato pomeriggio hanno dato i frutti sperati. I carabinieri hanno bloccato il pusher posto proprio al centro della zona frequentata dai bambini, con in tasca quattro dosi di marijuana e una banconota da 20 euro. A conferma dei loro sospetti, nella sua abitazione i militari hanno rinvenuto e sequestrato oltre 250 grammi di marijuana sfusa, un bilancino elettronico di precisione e del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi da porre in vendita. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento