Spacciatore di coca fugge dai carabinieri rifugiandosi in un negozio

Perquisito all’interno di uno dei camerini di prova, è stato trovato in possesso di 11 dosi di cocaina e 225 euro in contanti

I carabinieri della squadra Lupi hanno arrestato un 20enne di Acireale, ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Sembra che piazzasse la cocaina ai clienti raggiugendoli a bordo di una moto. I Lupi, lo hanno agganciato e pedinato proprio mentre a bordo di uno scooter si muoveva tra le vie della cittadina jonica, finché ad un certo punto è sceso dal mezzo per entrare in un negozio di abbigliamento di corso Savoia. I militari, entrando nell’esercizio commerciale - i cui proprietari sono risultati assolutamente estranei al fatto reato - hanno bloccato il giovane sospetto. Perquisito all’interno di uno dei camerini di prova, è stato trovato in possesso di 11 dosi di cocaina e 225 euro in contanti, presumibilmente incassati dalla vendita dello stupefacente. La droga e il denaro sono stati sequestrati, mentre l’arrestato attenderà la direttissima agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento