Spacciavano “crack” da casa: in manette suocero e genero

Quel viavai di giovani da quell’appartamento di viale Grimaldi non è passato inosservato ai militari del nucleo operativo

I carabinieri di Fontanarossa hanno arrestato i catanesi Davide Scuderi di anni 44 e Piero Castro di anni 26, poiché ritenuti responsabili di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Quel viavai di giovani da quell’appartamento di viale Grimaldi non è passato inosservato ai militari del nucleo operativo che, impegnati in un servizio antidroga nel popoloso quartiere di Librino, hanno atteso il momento opportuno per fare irruzione in casa. Luogo in cui, previa perquisizione, hanno rinvenuto e sequestrato: 10 grammi di “crack”, già suddivisi in dosi, nonché 140 euro in contanti, presumibilmente incassati dalla pregressa vendita dello stupefacente. Gli arrestati, in attesa della direttissima, sono stati relegati agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento