Cronaca Paternò

Spaccia da casa: arrestato per la seconda volta in due giorni

L'altro ieri lo avevano arrestato dopo aver trovato dei motori rubati, che stava assemblando in garage su alcuni motocili

Si trovava ai domiciliari, ma continuava a spacciare come se niente fosse. Un 20enne di Paternò, Samuele Cannavò è finito in manette dopo un controllo dei carabinieri, che avevano notato un continuo viavài di giovani dalla sua abitazione.

Proprio due giorni fa, i militari lo avevano arrestto dopo aver trovato dei motori rubati che stava assemblando in garage su alcuni motocili. Stavolta, dentro una fessura del muro, hanno trovato 50 grammi di marijuana divisa in dosi e 60 euro in contanti. La droga ed il denaro sono stati sequestrati mentre l’arrestato, in attesa di giudizio, è stato ricollocato ai domiciliari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccia da casa: arrestato per la seconda volta in due giorni

CataniaToday è in caricamento