Sabato, 20 Luglio 2024
Carabinieri

Sorpresi a spacciare dai carabinieri: due arresti

Nei guai due acesi di 23 e 25 anni. Anche gli acquirenti, che avevano appena acquistato una dose di marijuana, sono stati bloccati e denunciati per aver acquistato sostanze stupefacenti

Due spacciatori acesi, di 25 e 23 anni, sono stati arrestati per detenzione e spaccio di stupefacenti dai carabinieri della stazione di Aci Sant’Antonio, durante un’attività di controllo del territorio congiunta con la stazione carabinieri di Acireale.

I giovani usavano come base operativa l’abitazione di uno dei due, protetta da un pittbull, quindi si spostavano per rifornire di droga i clienti, anche a domicilio. Sono stati, però, notati dai militari mentre cedevano, ad una coppia in scooter, un involucro di carta stagnola, e quindi repentinamente fermati e controllati. Anche gli acquirenti, che avevano appena acquistato una dose di marijuana, sono stati bloccati e denunciati per aver acquistato sostanze stupefacenti. Dopo aver perquisito sia i pusher che gli acquirenti, i carabinieri, dopo aver neutralizzato il molosso, che è stato ristretto in una zona del giardino, sono entrati nel covo dei pusher e, sul tavolo della cucina, hanno trovato un barattolo di vetro contenente 36 grammi di marijuana e un bilancino di precisione, oltre a rotoli di carta stagnola e forbici.

Poi, la perquisizione è stata estesa anche alla dimora dell’altro pusher, presso la quale i carabinieri hanno rinvenuto una busta in plastica contenente 21 dosi di marijuana, confezionata con carta stagnola, e altra marijuana “sfusa” del peso complessivo di 60 grammi, oltre ad un bilancino. I due ragazzi arrestati, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati ristretti ai domiciliari e in seguito sottoposti all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a spacciare dai carabinieri: due arresti
CataniaToday è in caricamento