Spacciatore arrestato e multato: vendeva droga senza mascherina

Era posizionato all'interno di uno spazio condominiale nei pressi della "fossa dei leoni" ed utilizzava il portone d’ingresso come una sorta di distributore automatico della droga

Nella giornata di ieri la polizia di Librino ha arrestato il pluripregiudicato Giuseppe Alessandro D'Amico, di 30 anni, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Era posizionato all'interno di uno spazio condominiale nei pressi della "fossa dei leoni" ed utilizzava il portone d’ingresso, opportunamente modificato tramite una feritoia, come una sorta di distributore automatico della droga. I poliziotti sono riusciti ad entrare nello stabile ed hanno rinvenuto e sequestrato 22 involucri di marijuana, 29 di crack o cocaina e la somma in contanti di 459 euro. L'arrestato, che ha dichiarato di avere perfezionato le procedure per l'ottenimento del reddito di cittadinanza, è stato segnalato all'autorità giudiziaria al fine di valutarne il decadimento. D’amico é stato infine sanzionato amministrativamente per essere sprovvisto del dispositivo di protezione individuale previsto dalla vigente normativa antiCovid che obbliga a indossare la mascherina se in contatto con altre persone. L’uomo pertanto è stato arrestato e la sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento