rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Acireale

Obbligo di firma per un 26enne che custodiva in casa oltre 130 grammi di marijuana

Trovati anche 410 euro in contanti, due bilancini e materiale per il confezionamento delle dosi

I carabinieri della stazione di Aci Sant’Antonio hanno arrestato un 26enne di Acireale, presunto spacciatore di marijuana. Era giunta loro notizia che il giovane avesse cominciato a vendere droga con un ritmo sostenuto e si è deciso di effettuare un servizio specifico di avvistamento nei pressi della sua abitazione in via Bertiolo. Mentre rincasava è stato sottoposto ad un controllo preliminare, per poi comunicargli la necessità di dover procedere ad una perquisizione domiciliare. Il giovane ha mostrato grande titubanza. Ma successivamente, nella speranza di limitare le conseguenze che ne sarebbero derivate, ha guidato i carabinieri all’interno della sua abitazione, dirigendosi in cucina dove ha prelevato dall’estremità superiore di una dispensa un involucro di alluminio con dentro marijuana sfusa ed una dose confezionata. Il giovane ha poi estratto una busta di plastica occultata dietro al televisore della sua camera da letto, sempre con dentro marijuana, dicendo di non detenere null’altro. Tuttavia, l’atteggiamento iniziale del giovane ha insospettito i militari, che hanno approfondito la perquisizione trovando 2 bilancini di precisione, ciascuno posto proprio dove aveva poco prima prelevato gli involucri di droga, un ramo di marijuana posto ad essiccare in uno spogliatoio ed un’altra dose di marijuana, per un totale complessivo di circa 130 grammi. C'erano anche del materiale per il confezionamento della droga e la somma in contanti di 410 euro, che teneva in tasca e che è stata sequestrata in quanto ritenuta provento dell’attività di spaccio. L'autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto, disponendo nei suoi confronti l’obbligo di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbligo di firma per un 26enne che custodiva in casa oltre 130 grammi di marijuana

CataniaToday è in caricamento