menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio e reddito di cittadinanza, un altro arresto a Librino

Durante le operazioni di polizia, gli acquirenti si presentavano presso l'abitazione dell'arrestato chiedendo le dosi di cocaina davanti ai poliziotti in borghese

Nella giornata di ieri, gli agenti del Commissariato Librino hanno effettuato controlli in Viale Grimaldi, precisamente al civico 18.

I poliziotti hanno arrestato il pluripregiudicato S. D. A. di anni 46, L'uomo però è ritenuto responsabile di detenzione e spaccio di cocaina: oltre alle dosi, gli agenti hanno trovato materiale di confezionamento e denaro in contante. L'uomo appartiene a un nucleo familiare che percepisce il reddito di cittadinanza. Sono state trovate, in un luogo sottoposto alla sua vigilanza, 15 munizioni calibro 9 per 21 detenute abusivamente, il tutto sequestrato penalmente. Inoltre, è stato accertato che la sua abitazione era allacciata abusivamente alla rete Enel: per questi motivi è stato anche indagato per furto di energia elettrica e detenzione abusiva di munizioni di armi da fuoco.

S. D. A., nelle sue attività, veniva aiutato da un altro soggetto, anch'egli indagato per resistenza a pubblico ufficiale e spaccio di stupefacenti. Durante le operazioni di polizia, si sono presentati diversi assuntori presso l'abitazione dell'arrestato, i qualii, senza mascherine e davanti ai poliziotti in borghese, chiedevano lo stupefacente. I controlli sono stati estesi anche a questi soggetti, alcuni sono stati sanzionati per violazione della normativa anti Covid-19: in un caso è stata sequestrata l'autovettura priva di assicurazione. Un assuntore, P. R. di 54 anni, è stato tratto in arresto per la violazione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno e resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo, sorpreso in viale Grimaldi ad acquistare sostanza stupefacente, una volta fermato ha tentato la fuga. Gli agenti hanno accaccertato che l'uomo era sottoposto alla misura di prevenzione con obbligo di permanenza in un Comune della provincia di Catania. Durante le operazioni di polizia sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Vaccini, all'hub di San Giuseppe La Rena il terzo giorno "open"

  • Cronaca

    Covid, in Sicilia 1.301 nuovi casi: +186 nella provincia etnea

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento