San Berillo, agenti a caccia di spacciatori stranieri: 4 arresti

Sempre più di moda tra gli stranieri la vendita del Rovotril, che produce effetti simili all'eroina

San Berillo Vecchio è stato ancora una volta al centro delle attenzioni degli agenti di polizia, che ieri hanno notato alcuni  giovani di colore che vendevano droga ad un ragazzo.

Alla vista della volante, tutti hanno cercato di allontanarsi. Due extracomunitari, nonostante il caos che si era creato, sono stati fermati, mentre il giovane acquirente riusciva a dileguarsi per le vie limitrofe. Prima di essere bloccato, uno degli extracomunitari ha cercato di disfarsi di un grosso involucro di carta, lanciandolo all’interno di un casolar abbandonato.

L’altro suo compagno aveva in tasca due compresse di rivotril, farmaco molto in voga tra gli spacciatori stranieri che produce effetti simili all'eroina. Sempre ieri, altri due extracomunitari sono stati acciuffati mentre cedevano una bustina di plastica ricevendo in cambio 5 euro. Durante l'intervento delle forze dell'ordine hanno cercato di scappare, ma sono stati presi e trovati in possesso di 9 dosi di hashish e due banconote da 20 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento