Muore cadendo da nave, per Gabriele un cuscino di fiori dai compagni

Per decidere su eventuali iniziative si attende il ritorno a San Giovanni la Punta, previsto per domani mattina, della preside e degli altri alunni della scuola, che nel pomeriggio arriveranno a Civitavecchia a bordo della nave, salpata ieri sera dalla Spagna

Il liceo "Ettore Majorana" di San Giovanni la Punta, che ha circa 900 alunni, oggi è aperto e l'attività didattica continua perchè, come spiega la vice preside Maria Teresa Rizzo- la routine è di conforto dopo la tragica morte di Gabriele Russo in Spagna.

Questa mattina i compagni di Gabriele hanno portato un cuscino di fiori per ricordarlo e sono in programma momenti di riflessione in attesa del ritorno dei compagni dalla Spagna.

Per decidere su eventuali iniziative si attende il ritorno a San Giovanni la Punta, previsto per domani mattina, della preside e degli altri alunni della scuola, che oggi pomeriggio arriveranno a Civitavecchia a bordo della nave, salpata ieri sera dalla Spagna.

Sulla morte del ragazzo è intervenuta anche la Grimaldi Lines: "Si è sporto troppo - hanno detto - ed è finito in mare. Sappiamo che il ragazzo era insieme ad altri compagni che sono stati sentiti dalla polizia spagnola. Non sappiamo cosa sia successo. Siamo certi che la polizia ha già acquisito elementi che permetteranno di fare luce sulla tragedia. Potrebbe essere stata una bravata, o un incidente. Sta di fatto che da quella parte della nave si puo' cadere solo se ci si sporge dalla balaustra".

Il sindaco di San Giovanni la Punta, Andrea Messina, deciderà, insieme ai familiari di G.R. che sono andati a Barcellona, potrebbe proclamare il lutto cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento