Litiga per fare benzina per primo e spara tre colpi fuggendo via

Al termine di una lite nata con un catanese di 34 anni, per chi per primo doveva inserire i soldi nella colonnina del self service, ha estratto una pistola esplodendo tre colpi

I carabinieri di Librino hanno arrestato il pensionato Filippo Barbagallo, ritenuto responsabile di tentato omicidio, porto e detenzione illegale di armi clandestine, ed il figlio Francesco Barbagallo, già detenuto ai domiciliari e ritenuto responsabile di detenzione illegale di armi clandestine. Ieri sera all’interno del rifornimento di carburanti dell’Agip, della stradale Gelso Bianco, il 71 enne, al termine di una lite nata con un catanese di 34 anni, per chi per primo doveva inserire i soldi nella colonnina del self service, ha estratto una pistola esplodendo tre colpi contro il contendente, miracolosamente andati a vuoto, per poi fuggire via a bordo della sua autovettura. La vittima, terrorizzata, ha chiamato il 112 consentendo l’intervento sul posto dei militari di Librino che, dopo aver repertato i tre bossoli, analizzando le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza attive all’interno del distributore, hanno riconosciuto l’aggressore, noto pregiudicato catanese, rintracciato poco dopo in casa del figlio. Nascosta nella camera da letto è stata ritrovata la pistola Beretta cal. 22, con la matricola abrasa, utilizzata dall’uomo all’interno del distributore. C'erano anche un fucile marca Herstal cal. 12, risultato rubato il 22.4.1979 a Narcao, in Sardegna, un revolver a tamburo, senza marca e matricola, 26 cartucce cal. 22, 5 cartucce cal. 16 e 2 cartucce cal. 12. Le armi e le munizioni sono state poste sotto sequestro mentre gli arrestati si trovano a Piazza Lanza. Le armi, nei prossimi giorni, saranno inviate agli esperti del R.I.S. di Messina che le sottoporranno a degli esami tecno-balistici per stabilirne l’eventuale utilizzo in altri episodi criminosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento