Speziale trasferito al Pagliarelli di Palermo per aver insultato agenti

Il provvedimento farebbe seguito ad insulti e atteggiamenti sprezzanti che Speziale avrebbe avuto con agenti penitenziari nei giorni seguenti all'apparizione in diretta Tv dall'Olimpico di Roma, per la finale di Coppa Italia, di "Genny a carogna"

Antonino Speziale, uno dei due ultrà del Catania condannati per l'omicidio preterintenzionale dell'ispettore capo di polizia Filippo Raciti, che sta scontando una condanna a 8 anni di reclusione, è stato sottoposto dal Dap al regime di 14 bis e trasferito dal carcere di Agrigento al Pagliarelli di Palermo.

Il provvedimento farebbe seguito ad insulti e atteggiamenti sprezzanti che Speziale avrebbe avuto con agenti penitenziari nei giorni seguenti all'apparizione in diretta Tv dall'Olimpico di Roma, per la finale di Coppa Italia, di 'Genny 'a carogna', che indossava la maglietta 'Speziale libero'.

Il 14 bis, che impone una detenzione con meno libertà e maggiori restrizioni all'interno del carcere, è stato confermato dal suo legale, l'avvocato Giuseppe Lipera. "Sto scrivendo al ministro della Giustizia - ha reso noto il penalista- per protestare contro questo provvedimento ingiusto e prevaricatore e presenterò ricorso alla Corte d'appello di Palermo. Il mio assistito ha sempre avuto un comportamento rispettoso nei confronti delle forze dell'ordine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento