menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spiagge libere e solarium simboli del degrado: la denuncia di Castiglione

Giuseppe Castiglione, capo Gruppo di "Grande Catania", definisce la situazione delle spiagge comunali catanesi "Un pessimo biglietto da visita per la città dovuto ad una mancata programmazione, nei tempi e nei modi dovuti, da parte dell'attuale amministrazione"

Spiagge libere invase dai rifiuti, solarium di San Giovanni Li Cuti che assomiglia ad un cantiere pericoloso e moltissime proteste dai parte di catanesi e turisti costretti a prendere il sole oppure fare il bagno in condizioni penose. E' quanto denuncia il consigliere comunale Giuseppe Castiglione, capo Gruppo di "Grande Catania". "Un pessimo biglietto da visita per la città - tuona Castiglione - dovuto ad una mancata programmazione, nei tempi e nei modi dovuti, da parte dell’attuale amministrazione comunale.

"Il sottoscritto - aggiunge - chiede al sindaco Enzo Bianco di attivarsi immediatamente in tutti i modi possibili affinchè, ciò che resta della stagione estiva cittadina, sia improntato alla sicurezza e al decoro. Occorre il recupero di quelle che sono alcune delle più importanti ricorse turistiche per l’intera provincia etnea".

Altro nodo da risolvere è quello relativo al solarium di San Giovanni Li Cuti, che si presenta al momento come un cantiere a cielo aperto: "Occupa circa 600 metri quadrati ed è inconcepibile lasciarlo in queste condizioni - conclude Castiglione - Un progetto partito con notevole ritardo e sospeso nelle ultime settimane lasciando materiale edile alla portata di chiunque. Un danno enorme all’immagine di questa parte della città affollata ogni giorno da centinaia di persone che protestano e che chiedono di eliminarla completamente per potersi riappropriare dell’area. Stessa situazione per le 3 spiagge libere del viale Kennedy che continuano ad essere trattate come pattumiere. Un segnale evidente che, senza un programma di rivalutazione delle spiagge che duri tutto l’anno, questa zona continuerà ad essere considerata una terra di nessuno dove chiunque può fare quello che vuole"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

Contrastare il Covid-19: ecco i 5 DPI più efficaci

Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento