Cronaca

Spot per la legalità, le tv locali non lo trasmettono gratis

Le principali emittenti televisive siciliane hanno chiesto all'associazione che ha realizzato il filmato, il pagamento di una somma a titolo di pubblicità

Lo spot progresso sulla lotta all'omertà, all'illegalità e alla collusione che ha come testimonial l’attore Enrico Guarneri non sarà trasmesso dalle principali emittenti televisive siciliane. 

Le tv locali hanno infatti deciso di non mandare sulle loro reti la pubblicità a titolo gratuito e hanno chiesto all'associazione che ha realizzato il filmato, il pagamento di una somma a titolo di pubblicità.

Lo spot è stato iscritto al concorso ONP AWARD 2012, indetto dalla Fondazione Pubblicità Progresso, riservato a pubblicità di organizzazioni di volontariato e no profit. Su 42 spot partecipanti, la pubblicità siciliana è arrivata 14° come numero di “Mi piace” degli utenti web sulla pagina Facebook di Pubblicità Progresso

"L’Associazione di volontariato Cives pro civitate - racconta a LiveSicilia Giuseppe Lo Bello, presidente della no profit - a fronte dell’illegalità montante, a tutti i livelli, da quella spicciola a quella delle organizzazioni mafiose e delle loro collusioni, ha ideato, confidando nella grande forza degli strumenti di comunicazione, una campagna massmediale di educazione alla legalità, rivolta sia ai giovani sia alla generalità della popolazione, campagna che mediante brevi slogans in cartellonistica, spots radiofonici e televisivi, banners, catturi l'attenzione del cittadino comune e lo educhi alla legalità quasi senza accorgersene, come input che gli "entrino dentro" modificandone le cattive abitudini."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spot per la legalità, le tv locali non lo trasmettono gratis

CataniaToday è in caricamento