Squadra Antimafia 6: Catania ancora grande protagonista

Taodue, la produzione della fortunata serie tv di Canale 5, è tornata in città per girare i nuovi episodi della sesta stagione. Le riprese sono iniziate nei giorni scorsi tra la Plaja e la Civita, nell'ambito di un piano di lavorazione di sette settimane

“Squadra Antimafia” sceglie ancora Catania. Taodue, la produzione della fortunata serie tv di Canale 5, è tornata in città per girare i nuovi episodi della sesta stagione. Le riprese sono iniziate nei giorni scorsi tra la Plaja e la Civita, nell'ambito di un piano di lavorazione di sette settimane che si estende in parte alla provincia e che sarà completato nei prossimi mesi a Roma per un totale di 10 puntate da 100 minuti ciascuna. I nuovi ciak si avvalgono ancora una volta della collaborazione della Catania Film Commission comunale e coincidono con la messa in onda della serie 5, proprio quella che nell'autunno scorso ha visto trasferire il commissario Calcaterra (Marco Bocci), con indagini e sparatorie, dal set palermitano a quello etneo. 

“Nella nuova stagione – evidenzia il direttore di produzione a Catania, Santina Cantone- tante le conferme e tante le novità. Tra le conferme, la città di Catania, estremamente fascinosa, e la proficua collaborazione con il Comune e la sua Film Commission e con istituzioni come l'Università. Tra le novità, tanti catanesi inseriti nei vari reparti e la regia a quattro mani affidata dalla Taodue a due giovani talenti: Christophe Tassin e Samad Zarmandili, che facevano già parte della troupe: il primo come regista della split unit (la regia era di Beniamino Catena) e il secondo come aiuto regia di Giacomo Martelli (alla seconda unità)”. 

Ma molti sono anche i volti nuovi, come Bruno Torrisi (catanese), Marta Zoffoli, Ivana Lotito, Ernesto D'Argenio, Carlo Calderone, Teresa Saponangelo. Le new entry andranno ad arricchire il già noto cast capitanato da Marco Bocci e Giulia Michelini (Rosy Abate) e composto, fra gli altri, da Ana Caterina Morariu, Greta Scarano, Giordano De Plano. La scheda tecnica del format vede Lorenzo Adorisio direttore della fotografia, Rocco Messere direttore della seconda unità, Alessandro Rosa scenografo, Stefano Giovani costumista, e, nella produzione, Filippo Deodato organizzatore generale, Massimo Ubertini direttore di produzione, Pier Paolo Cortesi location manager. 
E a proposito di location, anche qui molte le novità: oltre alle già menzionate Plaja e Civita, ci sono le Ciminiere, Villa Pacini, Ognina, la scogliera, e diversi set su cui la produzione mantiene ancora il riserbo. 

“Siamo tornati a Catania – spiega il regista Zarmandili - perché è una città bellissima, che noi tutti (e forse io che sono di origini persiane ancor di più) troviamo ricca di suggestioni e di luoghi anche molto diversi: il centro storico, magnifico, il mare, la montagna. E un panorama così variegato in una serie di lunga durata è un grande vantaggio”. Anche l'organizzatore generale di Taodue, Filippo Deodato, si dice affascinato dalla città, dalla gente e “soprattutto dal mare, di cui si avverte la presenza molto più che in altre città che hanno ospitato le riprese, che pure sono sul mare, come Palermo”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bocche cucite sulla trama. Per saperne di più sulla storia tra Domenico Calcaterra e Rosy Abate e su tutta la squadra è necessario seguire gli episodi della quinta stagione attualmente in programmmazione su Canale 5 e attendere l'autunno del 2014 per la 'nuovissima' Squadra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Sparatoria in centro commerciale dopo litigio: un ferito grave

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

  • Tentato omicidio al centro commerciale, il 19enne ha utilizzato pistola con matricola abrasa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento