rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca Cibali

Stadio, disagi per i diversamenti abili: "Tutelarli è una questione prioritaria"

La segnalazione arriva dal noto gruppo di tifosi rossazzurri della curva sud “Liotrizzati” che ha pubblicato sulla propria pagina Facebook le immagini di alcuni supporter diversamente abili che hanno assistito all'ultimo match casalingo "parcheggiati" a ridosso delle vetrate posizionate in curva Sud, a causa di un ascensore rotto che ha impedito l'accesso agli spalti

Il Catania continua a vincere e convincere ma le immagini scattate durante l?ultimo match casalingo contro il Canicattì hanno spostato l'attenzione sulle criticità dello stadio Angelo Massimino che hanno complicato la fruizione limpida e senza ostacoli della partita per le persone con disabilità. Tutta colpa di un ascensore rotto, ma che accende i riflettori sul tema dell'inclusività anche negli impianti sportivi. In realtà, in attesa del via dei lavori di ristrutturazione dell?impianto, l?ex assessore allo Sport del Comune di Catania Sergio Parisi ha più volte rassicurato che nel piano di restyling dello stadio sono previste delle opere che tengano conto delle esigenze dei disabili, ma fino a quel momento però non si può ignorare che le criticità persistano e basta un ascensore rotto per creare disagi e polemiche.

La segnalazione arriva dal noto gruppo di tifosi rossazzurri della curva Sud ?Liotrizzati? che ha pubblicato sulla propria pagina Facebook le immagini di alcuni supporter diversamente abili che hanno assistito al match "parcheggiati" a ridosso delle vetrate posizionate in curva Sud, per via di un ascensore guasto che ha impedito l'accesso agli spalti. ?È inaccettabile - si legge nel post a corredo delle fotografie - che non si sia trovata una migliore sistemazione per far godere loro, compatibilmente con la loro mobilità e necessità, lo spettacolo del campo. Già la vita con loro è stata dura, non si può permettere che anche la visione dal vivo di una semplice partita debba essere per loro l'ennesimo ostacolo che debbano superare".

Foto di Liotrizzati - gruppo Facebook

Ragusa (M5S): ?Necessaria sinergia tra Comune e Catania SSD?

A farsi carico della questione dei tifosi in carrozzina è il consigliere del gruppo M5S, Giuseppe Ragusa, il quale chiede un'azione sinergica da parte di Amministrazione comunale e società rossazzurra: ?Il Comune di Catania e chi lo rappresenta devono intervenire immediatamente per superare questa problematica. Oggi può essere il mancato funzionamento dell?ascensore della curva, domani può essere un altro problema. Si devono accelerare i tempi di manutenzione degli ascensori o in ogni caso si deve trovare un?alternativa in quanto per un disabile vedere la partita dal basso è praticamente impossibile, considerato anche che i vetri che delimitano il terreno di gioco sono opacizzati. Questa è una tematica molto delicata e merita la giusta attenzione, motivo per cui chiedo al Commissario Portoghese e al Catania SSD di collaborare affinchè tale problematica possa essere risolta per tutelare quella fetta di tifosi che vogliono seguire la loro squadra del cuore?.

Il nodo "stalli" fuori dallo stadio

Sui fatti accaduti la scorsa domenica è intervenuto anche il responsabile Ugl Ufficio Politiche della disabilità, Gabriele Cataldo ? presente allo stadio, sottolineando come quello accaduto domenica sia stato solo un caso isolato: ?Quello di domenica è stato un caso. Si è rotto l'ascensore e le persone già dentro sono state evacuate dalle scale dal personale delle ambulanze e le associazioni di volontari. Purtroppo con l'ascensore guasto, l'unica alternativa al posizionarli dietro le vetrate, era farli tornare a casa. Il Catania SSD, che si sta dimostrando sempre dispobile e attenta a tutte le tematiche che ruotano attorno non solo al club, sta provvedendo a sistemare l'ascensore di tasca propria e già dalla prossima partita, hanno assicurato, non ci saranno problemi?.

Cataldo ha, invece, messo in rilievo la necessità di garantire la disponibilità di parcheggi all?esterno del Massimino. L'Ufficio Politiche della disabilità della Ugl sul territorio etneo circa un mese fa aveva infatti inviato una nota alla Direzione Polizia municipale e all'Ufficio traffico urbano del Comune chiedendo la predisposizione di stalli temporanei per la sosta delle auto dei diversamente abili in occasione delle partite del club rossazzurro e degli eventi che si svolgono all?ex Cibali. ?Durante l'ultima partita abbiamo piacevomente constastato la presenza di stalli dedicati di fronte l'ex plesso scolastico Filippo Corridoni, in piazza Spedini. Aspettiamo, però, la prossima partita per essere certi che non si sia trattato di un contentino, bensì di una soluzione stabile e duratura".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio, disagi per i diversamenti abili: "Tutelarli è una questione prioritaria"

CataniaToday è in caricamento